Portrait of Pirates di Megahouse: il top per gli amanti di One...

Portrait of Pirates di Megahouse: il top per gli amanti di One Piece

0 760
pop portrait of pirates megahous_zoro

Gli amanti di One Piece spesso non si limitano a seguirne le vicende ma iniziano a collezionare le statue dei propri personaggi preferiti. Essendo così vasto e variegato il popolo di fan della saga di Eiichiro Oda esistono tanti tipi di figure tra cui scegliere che si differenziano per dimensioni, cura dei dettagli e, naturalmente, prezzo.

Nonostante esistano diversi prodotti che coniugano un buon rapporto qualità-prezzo come le Figuarts Zero o le Styling Figure (set della Corrida del Colosseo e Flame of Revolution) entrambi prodotti da Bandai il top di gamma per molti collezionisti di One Piece è rappresentato dal Portrait of Pirates o P.O.P di Megahouse.

Si tratta di statue senza alcuna articolazione mobile di altezza variabile (in media 20-22cm) realizzate sempre secondo una scala di 1/8 da esporre su una base personalizzata con o senza gli accessori aggiuntivi presenti nella confezione e caratteristici del personaggio.

I primi P.O.P dedicati a One Piece fanno parte della serie Excellent Model che è stata perfezionata (nonostante la già altissima qualità) con la Excellent Model Neo series, di entrambe esistono poi delle versioni Limited Edition che spesso consistono in un recolor delle figure più acclamante. Esiste infine anche la serie Excellent Model MILD che fa riferimento principalmente alle serie CB (i protagonisti sono presentati in versione bambini), Mugiwara Theater e Chopperman.

Cura quasi maniacale per i dettagli, scultura eccezionale e una colorazione ricca di sfumature sono i punti di forza dei P.O.P. di Megahouse, realizzati utilizzando materiali diversi per le varie parti del corpo che permettono di ottenere degli effetti unici come le semi-trasparenze di capelli o di alcuni abiti.

Nonostante siano dei prodotti di fascia alta diventano ben presto introvabili essendo prodotti in numero limitato a fronte di una richiesta comunque alta ed a volte proprio per soddisfarla trova “giustificazione” il fiorire di numerosi falsi o fake o bootleg che dir si voglia.

Un occhio meno allenato o un collezionista alle prime armi può facilmente cadere in errore ma se si ha la fortuna di mettere a confronto un originale con un falso le due figure presentano una distanza abissale in termini di qualità e cura nella realizzazione. Decorazioni imprecise o non del tutto fedeli rispetto all’originale, sbavature, effetto lucido del viso e della pelle del corpo, l’aspetto del box e dei bollini dei produttori sono solo alcuni degli aspetti a cui prestare attenzione per riconoscere un prodotto originale da una copia, senza dimenticare, prima di ogni cosa, il prezzo.

NO COMMENTS